(Pesaro 1957) Tra gli artisti più interessanti della sua generazione, partecipa a numerose esposizioni, nazionali ed internazionali, come quella alla Jack Shainman Gallery di New York. Dagli anni ’80 le sue tele si presentano con sembianze proprie della scultura.

Una grande raffinatezza pervade tutto il lavoro di Luigi Carboni. Un segno elegante e calibrato, i colori morbidi, rendono ogni pittura un ambiente confortevole su cui far indugiare lo sguardo. Ogni quadro è frutto di un lavoro paziente, un ricamo di elementi animali e vegetali che solo la maestria di chi è avvezzo e conosce profondamente la pratica della pittura può eseguire. Una pittura certamente decorativa, ma allo stesso tempo sottilmente pesata, in cui ogni elemento dialoga con l’altro in un’atmosfera sognante e concettualmente stringente, in cui nulla scade mai nel troppo ma al contrario tende quasi, chiudendo un ossimoro, ad un minimalismo disarmante. Grandi tele in cui ogni segno spinge verso la terza dimensione, dove gli elementi applicati tradiscono l’urgenza del pittore di invaderla fin quando, essi stessi, siano oggetti appoggiati alle mensole del quadro o corde tirate come linee di meridiano su una mappa, assecondando le vocazioni insite nei primi lavori dell’artista, escono, sfondano la bidimensionalità di una tela e diventando sculture, si appropriano definitivamente dello spazio circostante.L’opera presente in mostra appartiene alla serie delle Mappe, in cui complicati reticoli a rilievo su fondi pressoché monocromi disegnano i contorni di un planisfero in continua evoluzione. Qui Carboni, come un antico geografo, disegna i contorni politici di un pianeta malato di potere, cercando di fissare un qualcosa che in realtà è in continuo ed inarrestabile mutamento. Qui il senso decorativo dell’artista diventa una moderna alchimia che restituisce alla natura l’opera dell’uomo; ecco che compare la forza incontrollata dei vortici e l’inaspettato elemento biologico, le api quasi schiacciate dal vetrino di un entomologo. Ecco che la pratica della pittura, apparentemente distaccata, invece si interessa profondamente del mondo che ci circonda.

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo Email:

Video
Area Stampa
Sfoglia i cataloghi